Il Trono di Spade

Il trono di spade
di: George R.R. Martin

Jon Arryn è morto. Il re deve dunque provvedere a nominare un nuovo Primo Cavaliere, la sua scelta ricade su Eddard Stark, suo vecchio amico…
Eddard detto “Ned” non puo rifiutare la carica, è quindi costretto a lasciare le sue terre per recarsi ad assistere il re.  Alla corte reale non è tutto roseo, Ned dovrà vedersela oltre che col caldo delle regioni del sud, anche con le lotte di potere portate avanti dalle potenti famiglie. Intanto suo figlio bastardo Jon si reca sulla barriera, che protegge i sette regni dagli orribili e ignoti pericoli provenienti dall’estremo nord…

La storia è narrata seguendo le vicende dei membri della Casa Stark, della Casa Lannister (la ricca e potente famiglia della regina) e di Daenerys Targaryen, al di la del mare, ultima figlia del vecchio re, decisa a riappropiarsi del trono di suo padre.

Primo capitolo delle cronache del ghiaccio e del fuoco, questo è ,secondo me, un libro molto scorrevole e anche la storia è interessante, inoltre l’autore si porta avanti su piu fronti tenendo accesa la curiosità del: “cosa succederà a quel personaggio”.
La storia è una sola, che ruota intorno al trono di spade, composta e raccontata dalle piccole storie dei protagonisti che si incontrano e si separano, ma comunque si influenzano l’un l’altro. La location o per meglio dire locations: le vicende della trama principale si svolgono nei sette regni che richiamano un’ambientazione medioevale, quindi se vi piace il genere il libro è consigliato, invece Daenerys vive in un continente diverso dove fioriscono città fondate sul commercio e nelle grandi pianure erbose dominano guerrieri nomadi a cavallo.  Da questo libro è stata recentemente tratta una serie televisiva, quindi se siete indecisi sulla tettura potete darvi un’occhiata, ma il libro è comunque sempre meglio :)

gli altri libri della saga
2 – Il grande inverno
3 – Il regno dei Lupi
4 – La regina dei draghi

    Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *


    *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>